Il sanato è un vitello molto giovane che si è nutrito prevalentemente di latte. La sua carne, in virtù di questa dieta e, ancor più, della giovane età, è particolarmente tenera e di colore chiaro, apprezzata per la delicatezza del suo sapore e per la sua tenerezza. E’ di facile gestione in cucina perché ha tempi di cottura più rapidi. Anche un taglio come l’ossobuco, che con il manzo richiede tempi di cottura tassativamente lunghi, pena l’impossibilità di masticarlo, col sanato è accettabile anche se si sbagliano i calcoli e si spegne il fuoco in anticipo.
Per contro, la delicatezza del suo sapore richiede un po’ di attenzione nell’esaltarla con qualche spezia o qualche erba aromatica.

Visualizzazione di 1-9 di 12 risultati